Visita ai Sassi di Matera PDF Stampa E-mail

Introduzione

Matera racchiude in sé uno dei centri storici più affascinanti d’Italia, dichiarato patrimonio mondiale dell'umanità nel 1993 dall'UNESCO. I suoi antichi rioni, i Sassi, sono una scultura gigantesca, un miracolo urbanistico nel quale è possibile scorgere tantissimi elementi che si riferiscono alle varie vicende storiche succedutesi nel corso dei secoli. Lo stesso si può dire per le costruzioni dedicate al culto religioso. Decine sono le chiese rupestri in città, centinaia in tutto il territorio a ridosso della gravina.

 

I Sassi

Sono probabilmente la prima cosa che viene in mente quando si pensa a Matera. Costituiscono il centro storico della città e, in un particolare intreccio di vicoli, chiese e case antiche che sprofondano nella terra, questi antichi rioni conservano tracce delle epoche storiche e degli avvenimenti che si sono susseguiti in città. Quest’enorme scultura ha preservato sin dal più lontano passato paleolitico il modo di abitare delle caverne, accanto alle quali sono sorte abitazioni più moderne: ad ogni epoca storica che si ripercorre, infatti, è possibile associare una particolare tipologia abitativa.

 

Le chiese rupestri

La nascita delle Chiese rupestri risale perlopiù all’Alto Medioevo, quando il monachesimo si faceva spazio nella comunità cristiana dell’epoca. Questi luoghi di culto scavati nel tufo sono uno dei tratti distintivi di tutto il territorio di Matera: cripte, eremi, basiliche e cenobi sono sparpagliati nel tessuto urbanistico dei Sassi, lungo i precipizi o sull’altopiano murgico. Le chiese scavate nella roccia con i loro virtuosismi architettonici ed i loro affreschi costituiscono oggi eccezionali opere artistiche ed esempi di quell’architettura in negativo a cui gli abitanti della zona erano abituati dato che le abitazioni venivano ricavate direttamente nella roccia.

 

I luoghi del cinema

Per il particolare aspetto del suo paesaggio, Matera è stata il set prediletto da molti registi e scenografi a partire dagli anni ‘50 ad oggi. Le aride e rocciose distese della città si sono da sempre prestate molto bene a produzioni del filone biblico: Matera ed i suoi scorci paesaggistici sono diventati i luoghi in cui nacque e visse Gesù Cristo. Uno dei primi ad accorgersi delle possibilità che il territorio materanese offriva fu Pier Paolo Pasolini, che tra i Sassi e le Gravine girò il Vangelo secondo Matteo (1964). Si continua su questa linea con il King David (1985) di Bruce Beresford e con la più recente pellicola di Mel Gibson, La Passione di Cristo (2004).

 

Programma di viaggio

Partenza da Roma la mattina di venerdì 19 agosto, con rientro nella serata di domenica 21 agosto.

Il programma dei tre giorni è il seguente:
 

Iscriviti alla newsletter

Gruppo Donatori Sangue

Entra a far parte del gruppo di donatori Fulmini & Saette

Pagina Facebook

Segui le attività e gli appuntamenti dell'associazione sulla nostra pagina

5 per mille

Siamo tra le ASD riconosciute dall'Agenzia delle Entrate che svolgono attività di carattere sociale. Per donare scrivete il nostro Codice Fiscale: 97628980589