Il Cimitero acattolico: storie e aneddoti di stranieri illustri
Oggetto: Il Cimitero acattolico: storie e aneddoti di stranieri illustri
Data invio: 2016-10-29 23:30:44
Invio #: 92
Contenuto:

Cari Fulmini e care Saette,

domenica 4 Dicembre, nel corso della mattinata, visiteremo il Cimitero acattolico di Roma.

Tale complesso è storicamente destinato alla sepoltura di soggetti stranieri non-cattolici, senza distinzione di nazionalità. Difatti, dato il tratto culturale distintivo e lo spazio esiguo a disposizione, solo eccezionalmente sono state accolte le salme di italiani illustri, evidentemente considerati, per la cultura alternativa espressa in vita ("straniera" rispetto a quella dominante) e la qualità della loro opera, "stranieri" nel proprio Paese.

Tra questi Antonio Gramsci, la cui sepoltura è stata immortalata dai versi di Pier Paolo Pasolini ne Le ceneri di Gramsci: «Uno straccetto rosso, come quello/arrotolato al collo ai partigiani/e, presso l'urna, sul terreno cereo,/diversamente rossi, due gerani./Lì tu stai, bandito e con dura eleganza/non cattolica, elencato tra estranei/morti: Le ceneri di Gramsci...».

Il minitour, guidato dall’amico Andrea Cotichelli a titolo gratuito, consisterà in un suggestivo ed inusuale viaggio tra arte, poesia e cultura.

L’appuntamento è in Via Caio Cestio, 6 alle 10.00.

Al termine della visita chi vorrà potrà fermarsi a pranzo alla Locanda della Chianina, sita in Via Ostiense, 97 (prenotazioni fino al 25 novembre).

 

A presto

Maria Paola 



Iscriviti alla newsletter

Gruppo Donatori Sangue

Entra a far parte del gruppo di donatori Fulmini & Saette

Pagina Facebook

Segui le attività e gli appuntamenti dell'associazione sulla nostra pagina

5 per mille

Siamo tra le ASD riconosciute dall'Agenzia delle Entrate che svolgono attività di carattere sociale. Per donare scrivete il nostro Codice Fiscale: 97628980589